La nostra ambizione per il clima

Il nostro pianeta sta affrontando una sfida climatica. L'agricoltura ed il comparto lattiero-caseario condividono alcune responsabilità per la situazione attuale, ma possono cogliere una grande opportunità di riscatto, contribuendo positivamente a vincere questa sfida. Noi di Arla vogliamo essere parte integrante della soluzione.

Il nostro obiettivo è ridurre le emissioni totali di CO2 del 30 percento per ogni chilo di latte prodotto entro il 2030 e impegnarci ad azzerare le emissioni nette di carbonio entro il 2050.

Arla è una cooperativa del settore lattiero-caseario di proprietà di 10.300 agricoltori, che opera su scala mondiale nella produzione e nella vendita di una vasta gamma di prodotti lattiero-caseari. Ci impegniamo ad accelerare la transizione verso una produzione lattiero-casearia sostenibile, riservando un'attenzione maggiore alle aziende agricole. I nostri produttori, noti per la loro ricerca dell'eccellenza con tecnologie avanzate, hanno già fatto molto in questo ambito. Le nostre emissioni di CO2 per chilo di latte prodotto sono scese ad oltre il 50% in meno rispetto alla media globale. Tuttavia, le nostre ambizioni ci portano a mirare più in alto.

Il latte ed i suoi derivati sono apprezzati dai consumatori di tutto il modo tanto che tutti i prodotti lattiero-caseari svolgono un ruolo importante nel fornire un'alimentazione sana e sostenibile a una popolazione mondiale in crescita - sia ora che in futuro.

Da diversi anni lavoriamo con impegno per un'agricoltura sostenibile ma dobbiamo essere ancora più ambiziosi e più determinati, non ultimo per contribuire a contrastare i cambiamenti climatici, che colpiscono tutti sul pianeta, ed in particolar modo noi agricoltori.   

 

Jan Toft Nørgaard

Produttore di latte e Presidente di Arla Foods

 

Gli obiettivi ambientali di Arla entro il 2050

Un clima migliore: Azzerare le emissioni nette di carbonio (Carbon Net Zero)

Aria ed Acqua pulite: equilibrare i cicli di azoto e fosforo

Più natura: aumentare la biodiversità e le possibilità di accesso alla natura

Obiettivi

La nostra ambizione per il clima si è delineata utilizzando contributi e dati da ricercatori universitari e ONG in Svezia, Danimarca, Germania e Regno Unito. Il progetto è guidato da Science Based Targets (target oggettivamente misurabili su basi scientifiche) che determina gli obiettivi da raggiungere al fine di mantenere l'aumento della temperatura globale al di sotto dei 2°C.

L'iniziativa Science Based Targets è una collaborazione tra il CDP, il World Resources Institute (WRI), World Wide Fund for Nature (WWF) ed il Global Compact delle Nazioni Unite (UNGC).

Misurazione della C02 nelle aziende agricole

Arla adotta la metodologia riconosciuta a livello internazionale per calcolare l'impronta di carbonio a livello di ogni singola azienda agricola, sviluppata dalla International Dairy Federation. Abbiamo sviluppato uno strumento per la valutazione delle emissioni di CO2 dell'azienda agricola e fino ad oggi è stato utilizzato più di 5.000 volte nelle nostre aziende.

Ridurre le emissioni

Nella filiera lattiero-casearia la gran parte delle emissioni totali deriva dalle fattorie. Per ovvi motivi non è pensabile annullare le emissioni di metano delle mucche, ma questo valore può essere notevolmente ridotto, ad esempio ottimizzando la composizione del mangime -  un campo di ricerca in cui Arla sta investendo molto. Per contrastare le emissioni, un fattore essenziale della strategia consiste nell'assistere i nostri produttori nella quantificazione e nell'incremento dei livelli di carbonio catturato e immagazzinato nel suolo. Ne consegue che un tale impegno da parte dei nostri produttori determinerà un aumento del loro contributo positivo.

Per il produttore, un fattore decisivo sta nel capire quale sono i punti di maggiore impatto ambientale dell'azienda agricola e come questo possa essere ridotto. Dal 2013 si sono tenuti circa 700 incontri informativi presso le aziende allo scopo di istruire gruppi di agricoltori circa le misure volte a garantire la sostenibilità e oltre sono state condotte 5.000 valutazioni climatiche nelle aziende agricole di Arla.

Sustainable dairy starts at the farm | Carbon Net Zero by 2050

Un allevamento da latte sostenibile

Dal 1990, le fattorie Arla in tutta l'Europa settentrionale hanno ridotto collettivamente del 24% le emissioni di CO2 per chilo di latte prodotto. Ciò significa che l'impronta di carbonio di un chilo di latte Arla è già circa la metà della media globale.

Leggi di più

Energia rinnovabile

Oggi, il 27% dell'energia consumata nei stabilimenti Arla proviene da fonti rinnovabili. Continueremo ad impegnarci verso una riduzione del consumo energetico ed alla conversione da fonti fossili a rinnovabili.

Leggi di più
Renewable energy | Carbon Net Zero 2050
Reducing food waste | Carbon Net Zero 2050

Lo spreco alimentare

Lavoriamo duramente per ridurre gli sprechi nei nostri caseifici e sviluppiamo continuamente nuove iniziative per incoraggiare i consumatori ad essere più sensibili circa gli sprechi alimentari.

Leggi di più